Escursioni con le ciaspole In esplorazione dei dintorni in inverno

Ti piacciono i boschi con la neve alta, lo scricchiolio della neve sotto i piedi, la pace e la solitudine? Un’escursione con le ciaspole ti porterà in tempo reale lontano da piste e skilift. Ad Andermatt+Sedrun+Disentis molti percorsi sono segnalati e facilmente raggiungibili.

Le incantevoli strade dei passi

In inverno le strade dei passi della Furka, del San Gottardo e dell’Oberalp sono chiuse al traffico. Queste vie di passaggio, sempre così affollate in estate, giacciono silenziose sotto una spessa coltre di neve. L’occasione ideale per te per scoprire questi luoghi. Il massiccio del San Gottardo ad esempio colpisce per il silenzio e la pace che vi regnano. In direzione del passo della Furka raggiungi il rifugio Albert-Heim del Club Alpino Svizzero. Dà lì puoi godere di una vista eccezionale sulle imponenti cime circostanti. E tutto questo comodamente seduto nella terrazza solarium tenendo in mano una bevanda calda. Il rifugio è praticamente sempre custodito. Scendendo si incontra un altro luogo di ristoro: L’hotel Tiefenbach. Qui puoi noleggiare uno slittino, con il quale arrivare in un lampo di nuovo a Realp. Non ricoperto di neve, ma altrettanto affascinante è il passo del Lucomagno. Dalla cima del passo, le escursioni con le ciaspole ti condurranno attraverso un paesaggio unico nel suo genere. Puoi raggiungere e tornare facilmente dalla cima del passo con i bus per le escursioni sulla neve.

Meta prefissata le cime con vista

Vuoi scegliere una meta ambiziosa con vista panoramica a 360°? Un tour da Realp agli Stotzigen Firsten, dal rifugio Albert-Heim al Chli Bielenhorn, da Mompé Medel al Piz Pazzola o dall’Oberalppass al Piz Cavardi è una sfida sia dal punto di vista tecnico che fisico. Sarai ricompensato però da una vista indimenticabile su innumerevoli ed elevate cime alpine. 

Sulle tracce degli animali selvatici

Mentre cammini nella neve fresca, può capitare di incontrare delle tracce di animali selvatici. Le riconosci? E se sei veramente fortunato e resti in silenzio e immobile per un attimo, magari riesci anche ad imbatterti negli animali. In inverno nei nostri boschi o sulle montagne vivono, ad esempio, i fagiani di monte, le pernici bianche, i conigli bianchi o i camosci. Fai attenzione a non entrare con le tue ciaspole nelle aree naturali protette e nelle zone di tranquillità della fauna selvatica.


Clicca qui, per saperne di più sulla fauna selvatica. 

La sicurezza prima di tutto

Facendo un tour sugli sci ti muovi ai margini delle piste messe in sicurezza. I sentieri sono marcati, ma a volte conducono attraverso le aree soggette a valanghe. L'esperienza sul terreno non battuto, l'utilizzo sicuro dell'attrezzatura da valanga e una seria preparazione, oltre all’aggiornamento sull’attuale situazione valanghe, sono un must assoluto prima di ogni tour. Se non conosci ancora la zona o se non sei sicuro delle tue capacità fuori pista, ti consigliamo di farti accompagnare da un professionista di alpinismo. Rispetta anche le aree naturali protette e le zone di tranquillità della fauna selvatica.


WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF: Bollettino valanghe
MeteoSvizzera: previsioni del tempo
Rispetta i tuoi limiti Quattro regole per salvaguardare la natura